Piazza Garibaldi 1 - Tel. +39 0422 858900

PEC protocollo.comune.pontedipiave.tv@pecveneto.it

Contrasto: a
Testo:
a a a

News

29 dicembre

lun 28 dic 20

MARTEDI' 29 DICEMBRE 2020

GLI UFFICI SONO CHIUSI PER LA RICORRENZA DEL SANTO PATRONO

SAN TOMMASO DI CANTERBURY VESCOVO E MARTIRE

Vediamo la storia...

Il 29 dicembre si festeggia il Patrono di Ponte di Piave, ma forse non tutti sono a conoscenza della storia di questo Santo vissuto in Inghilterra, ma con brevi parentesi anche in Francia, circa 900 anni fa.
San Tommaso Becket nacque a Londra il 21 dicembre 1118, da una famiglia di mercanti di origine Normanna stabilitasi in Inghilterra ai tempi di Guglielmo il Conquistatore. Fin dall'infanzia venne avviato alla carriera ecclesiastica e dopo aver approfondito gli studi a Parigi, tornò in patria ed entrò a servizio dell'Arcivescovo di Canterbury Teobaldo di Bec. Nel 1154 acquisì il titolo di Lord Cancelliere del Regno d'Inghilterra, e nel 1162 divenne egli stesso Arcivescovo di Canterbury e Primate d'Inghilterra. Ostile ai propositi di Enrico II di ridimensionamento dei privilegi ecclesiastici, fu successivamente costretto all'esilio in Francia per sei anni, ma in seguito al suo rientro in Inghilterra il 23 dicembre del 1170, forse per ordine del sovrano venne ucciso, nonostante l'accoglienza trionfale dei suoi fedeli. Nel 1173 Papa Alessandro III lo proclamò Santo e Martire. Ben presto divenne simbolo della lotta dei cattolici per la libertà e contro l'assolutismo politico.
Numerose sono le sue dedicazioni in Italia, fra le quali la più importante è forse il Duomo di Marsala in Sicilia e la Cattedrale della Santa Croce di Forlì. È patrono anche dei costruttori di botti in legno e dei fabbricanti di spazzole.

 



news pubblicata il lun 28 dic 20