Piazza Garibaldi 1 - Tel. +39 0422 858900

PEC protocollo.comune.pontedipiave.tv@pecveneto.it

Contrasto: a
Testo:
a a a
Sei in: Biblioteca » Iniziative » 27 Gennaio - Giornata della Memoria

27 Gennaio - Giornata della Memoria

Carissime Cittadine e Cittadini,
Carissime Associazioni,

lI 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria, una ricorrenza internazionale per commemorare le vittime dell’Olocausto. Una data che è stata scelta poiché in quel giorno del 1945 vennero aperti i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz.
La Repubblica Italiana ha riconosciuto il “Giorno della memoria”, al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi si sono opposti al progetto di sterminio e, a rischio della propria vita, hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

Quest’anno il contesto pandemico non ci permette di ritrovarci insieme ma proprio per non dimenticare, l’Amministrazione comunale invita ognuno di Voi a dare il proprio contributo attraverso la divulgazione di racconti, storie, documenti o fotografie di familiari che hanno vissuto in prima persona questa tragica pagina della storia dell’umanità.

Ti invitiamo pertanto ad inviarci la scansione di foto, lettere, diari all’indirizzo: protocollosegreteria@pontedipiave.com

Andremo così ad arricchire insieme la nostra storia, per dar voce agli ultimi testimoni dell’orrore della Shoah.

All’ingresso del campo di concentramento di Auschwitz c’è una scritta: “Chi non ricorda il passato è condannato a ripeterlo”.

E questo, è quello che noi oggi vogliamo tramandare alle future generazioni: ricordare perchè non accada mai più. Questo il senso della Giornata della Memoria ed il ricordo è un gesto doveroso di chi non intende dimenticare.

Nel ringraziarVi per la Vostra cortese collaborazione, l’occasione è gradita per porgere i più cordiali saluti.

Ponte di Piave, 25 gennaio 2021

IL SINDACO - Dott.ssa Paola Roma 

IL VICE SINDACO  - Stefano 

VOLUME MESSO A DISPOSIZIONE DA SARA CROSATO:  il nonno ha sempre raccontato dei campi di lavoro in cui è stato prigioniero. Rientrò sfinito, affamato, a piedi, dal campo italiano William a Brunen, dopo la liberazione. Aveva con sé questo libretto

Campo Italiano William - Ricordi - Brunen (Germania) - 1945

 

DOCUMENTI MESSI A DISPOSIZIONE DA MIRCO ROMA